Esecuzione Trattamenti Sanitari Obbligatori

Il procedimento è finalizzato all'esecuzione di Trattamenti Sanitari Obbligatori nei confronti di soggetti bisognosi di cure psichiatriche, che rifiutino di sottoporsi spontaneamente alle medesime.

Data:
11 Dicembre 2019

Il procedimento è finalizzato all'esecuzione di Trattamenti Sanitari Obbligatori nei confronti di soggetti bisognosi di cure psichiatriche, che rifiutino di sottoporsi spontaneamente alle medesime. La fase esecutiva, che solo eventualmente è coercitiva, viene compiuta dal personale sanitario-psichiatrico, con il quale collabora il personale di Polizia Locale, secondo le indicazioni dei medici ed infermieri. Tale fase esecutiva deve essere necessariamente preceduta dalla fase burocratica, che comporta, a cura del Settore Servizi Sociali alla Persona e Sanità, l'emissione dei provvedimenti e documenti descritti nel 4° riquadro.

Normativa di riferimento 
L. 23.12.1978 n. 833.

Presupposti richiesti 
Emissione di Ordinanza del Sindaco, predisposta dalla Polizia Locale.

Documenti da presentare 
Proposta di ricovero formulata dal medico al quale si sono rivolti i familiari del malato. Convalida della proposta a cura della Struttura Sanitaria Pubblica - Servizio Igiene Mentale. Ordinanza che, sulla base della convalidata proposta, dispone l'esecuzione del T.S.O, ovvero dell'A.S.O. L'Ordinanza, che deve essere sottoscritta dal Sindaco o dall'Assessore delegato alla Sanità o da altro Assessore delegato.

Durata del procedimento 
termini di legge

Dirigenti competenti 
Dirigente del Settore Servizi Sociali alla Persona e Sanità (fase documentale) - Comandante (eventuale fase coercitiva)

Resp.dei procedimenti 
Ufficiale di P.L.
Ufficio competente 
Polizia Locale

Ultimo aggiornamento

Mercoledi 11 Dicembre 2019